Il Governo Federale della Germania informa i cittadini sulla Geoingegneria Climatica

Il Ministero federale dell’Istruzione e della Ricerca fornisce dal 10/10/2011  informazioni  sull’ Ingegneria Climatica .  Qui l’ immagine grafica in formato PDF , qui invece un rapporto sull’ingegneria climatica  (scie chimiche incluse!)  sulla pagina WEB del BMBF: Ministero Federale dell’Istruzione e della Ricerca: Sondierungsstudien Climate Engineering .

Con ogni probabilità  le ragioni di quello che vediamo tutti i giorni nei nostri cieli sono “altre” rispetto a quanto riporta lo schema (la stessa NASA nega validità alla teoria del riscaldamento globale di origine antropica e così il premio Nobel per la fisica Ivar Giaever ) tuttavia quanto pubblicato ci sembra sufficente a smentire tutti quanti danno queste tematiche come fole di poveri psicopatici, rispondendo al contempo alla notoria obiezione “ma costerebbe troppo…”.

(vedi anche: Big names behind US push for geoengineering -A coalition representing the most powerful academic, military, scientific and corporate interests has set its sights on vast potential profits )

PEPE “ve l’avevo detto” RAMONE

p.s. La mia conoscenza del germanico idioma è di poco superiore a quella del kirghiso, se qualche volenteroso volesse aiutarci nelle traduzioni…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Geoingegneria, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Il Governo Federale della Germania informa i cittadini sulla Geoingegneria Climatica

  1. Mia ha detto:

    Studio dell’Ingegneria Climatica 😉

    Il governo aveva comissionato questo lavoro.

    “The Federal Ministry for Education and Research (BMBF) has an interdisciplinary team of scientists commissioned, to assamble the current state of knowledge on climate engineering. As a result is given, along with six special studies of the natural sciences, law, economics, politics, social sciences and ethics, an integrative overall report as a joint effort of all authors. The Kiel Earth Institute as an involved institution has coordinated scientists and serves as editor of the findings. With its broad interdisciplinary approach, the study is the most comprehensive presentation of knowledge and an assessment of climate engineering. The political opinion forming and decision-making process and the discussion about climate engineering in public so that an integrated and scientific information base is made available.”
    http://www.climate-engineering.eu/?page=2

    Segnalo anche :
    Big names behind US push for geoengineering
    A coalition representing the most powerful academic, military, scientific and corporate interests has set its sights on vast potential profits

    http://www.guardian.co.uk/environment/blog/2011/oct/06/us-push-geoengineering?INTCMP=SRCH

    The Geoengineering Treadmill and Unintended Consequences
    http://thinkprogress.org/romm/2011/10/04/334709/unintended-consequences-thomas-midgley-and-the-geo-engineering-treadmill/#more-334709

  2. elio ha detto:

    Il Ministero federale dell’istruzione e della ricerca (BMBF) ha un team interdisciplinare di scienziati ha commissionato, per assamble lo stato attuale delle conoscenze nel campo dell’ingegneria del clima. Il risultato è dato, insieme a sei studi specifici delle scienze della natura, legge, economia, politica, scienze sociali e l’etica, una relazione integrativa generale come uno sforzo congiunto di tutti gli autori. Il Kiel Institute come istituzione coinvolta ha coordinato gli scienziati e serve come redattore dei risultati. Con il suo ampio approccio interdisciplinare, lo studio è la presentazione più completa della conoscenza e una valutazione di ingegneria del clima. Il parere politico che fa e il processo decisionale e la discussione circa l’ingegneria del clima in pubblico in modo che una base di informazioni integrate e scientifiche viene messo a disposizione “.

  3. Mia ha detto:

    Weather: Risky Business

    CME Weather Futures and Options on Futures
    In 1999, the Chicago Mercantile Exchange (CME) took weather derivatives a step further and introduced exchange-traded weather futures and options on futures – the first products of their kind. OTC weather derivatives are privately negotiated, individualized agreements made between two parties. But CME weather futures and options on futures are standardized contracts traded publicly on the open market in an electronic auction-like environment, with continuous negotiation of prices and complete price transparency.

    http://www.investopedia.com/articles/optioninvestor/05/052505.asp#axzz1aIcwLf74

  4. claudioghera ha detto:

    Non ci ho capito niente!

    PEPE RISPONDE: te lo spiego a voce… 😉

  5. Pingback: Germania: Atlante scolastico con le scie chimiche | L'Informazione di BlogAllOverTheWorld

  6. Pingback: [Renzo Samaritani] Germania: Atlante scolastico con le scie chimiche « Renzo Samaritani

  7. Pingback: TOSCANA ANCORA IN PRIMA LINEA NELLA DENUNCIA DELLA GEOINGEGNERIA | quintoelemento/musical

  8. Gianni Comoretto ha detto:

    Ti ringrazio per i link, che mi guardero’ con attenzione, visto che l’argomento mi preoccupa.

    Due commenti veloci.
    Sulle scie: si parla di emissioni di ossido di zolfo in STRATOSFERA. Le scie che vediamo emesse dagli aerei sono in TROPOSFERA. I normali aerei di linea non arrivano alla stratosfera (sopra i 14 km), ci arrivano solo i tanker KC-135. Gli USA ne hanno 650, e ce ne sono altri 300 a giro per il mondo. Un KC135 puo’ volare 500-1000 ore l’anno, il che fa al massimo 3 ore al giorno. 3000 ore per fare le scie che quotidianamente vediamo su tutto il mondo, 7-800 km al giorno di scie, direi decisamente poche. Emettere scie a 10 km invece che a 14 ha l’effetto opposto, emetterle a 1560 metri non ha senso, per questi scopi.

    TUTTI (quasi) questi metodi non sono MAI stati sperimentati, anche se mi leggero’ con molta attenzione tutti i riferimenti per vedere a che punto sono. Si basano su simulazioni teoriche, estrapolazioni di fenomeni naturali (come le eruzioni vulcaniche), i soli esperimenti realizzati sono:
    – il global warming (immissione di un sacco di CO2 nell’atmosfera). Sugli effetti evidentemente, visto che tu non ci credi, ci sono posizioni discordanti. Ma anche restando alla scienza ufficiale, che è sostanzialmente unanime nel ritenere che l’effetto esista e sia responsabile del riscaldamento che vediamo in corso, ci sono grosse differenze di opinione riguardo ala sua entità (quanto riscaldamento avremmo raddoppiando il CO2).
    – la fertilizzazione di zone di mare per favorire la formazione di alghe (che usano CO2 per crescere), provato in piccola scala nell’Oceano Pacifico con risultati molto scoraggianti
    E quindi OGNI tecnica di geoingegneria è assolutamente uno “sparare nel buio”. Non sappiamo assolutamente (e non lo sanno neppure questi scienziati) che succederebbe usandola.

  9. Pingback: SPD chiede al Parlamento Tedesco un dibattito pubblico sulla geoingegneria | sulle irrorazioni chimiche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...