Archivi del mese: luglio 2012

Anche su The Guardian si denuncia la Geoingegneria (Italia: un piano di “riduzione delle precipitazioni”?)

Da tempo il The Guardian si occupa della questione “goeoignegneria” dedicandole una intera sezione del giornale. E’ di questi giorni la pubblicazione della nuova mappa delle sperimentazioni geoingegneristiche prodotta dall’ETC Group di Pat Mooney (recentemente ospite di Terra Futura) ove … Continua a leggere

Pubblicato in Chemtrails, Geoingegneria, geopolitica, Scie Chimiche | Contrassegnato , , , , | 11 commenti

INDIE: CANNIBALISMO POSTMODERNO (pubblicato il 15/12/2009)

A commento dell’ultima edizione del MEI, un’articolo de L’Unità ci avvisa che “l’Indie è morto!”. Questo ci permette di fare una breve riflesione sul ‘fenomeno indie’. Il cosiddetto ‘indie’ (da “indipendente”) nasce come fenomeno tipicamente post-moderno dalla cosiddetta scena ‘alternative’, … Continua a leggere

Pubblicato in Aletrnative Country, Antropologie, Arte Contemporanea, Folk, Indie | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

L’ESPRESSIONISMO ASTRATTO, OVVERO: COME LA CIA CREA IL NEO-BORGHESE (pubblicato il 21/11/2010)

Un interessante articolo su Repubblica (segnalatomi dall’ottima Giustina Terenzi) svela (ma solo a chi non lo avesse già capito…) alcuni meccanismi attraverso cui la politica statunitense (l’Impero*) esercita la sua egemonia sull’intero globo, il “soft power” che modifica le forme … Continua a leggere

Pubblicato in Antropologie, Arte Contemporanea, geopolitica, Intelligence | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

NUOVO REALISMO NICHILISTA (pubblicato il 14/05/2008)

Sette minuti di violenza gratuita. Un gruppo di adolescenti, per lo più immigrati, novelli ‘Angeli Sterminatori’, con tanto di lapidario segno sul giubotto (in vendita a 700 euro, e mica poco) puntano dalle banlieue parigine verso la citta, lasciando dietro … Continua a leggere

Pubblicato in Antropologie | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

HELTER SKELTER: L’ARCHITETTURA DEL DOLORE (Pubblicato l’8/2/2008)

“La morte può essere neutralizzata creando ambienti che mettono a disagio i loro occupanti“. Sconcertati pubblichiamo (senza troppi commenti) questo vero e proprio delirio “fascista”, in bilico tra onnipotenza e autodistruzione.

Pubblicato in Antropologie, Architetture | Contrassegnato , , | Lascia un commento